english spanish italian

Ska punk

La velocitá dello ska e del punk, porta una naturale immissione dello stile allegro e vivace dello ska della chitarra elettrica e distorta proveniente dal punk.

STAI ASCOLTANDO

2020-09-28

Lo ska punk

Anno 1985. Il cantante Robert Hingley sfrutta il suo estro per scrivere a suo modo un pezzo di storia della musica, con un nuovo sound diffuso dalla sua band nata a New York, i Toasters. Nasce la “third wave of Ska”, più comunemente chiamata Ska Punk, per via della miscela tra questi due generi, il Punk britannico e lo Ska giamaicano.

Le canzoni dei Toasters, ispirano l’ondata Ska Punk, che si evolve principalmente nella zona della Bay Area: Rancid, Voodoo Glow Skulls, Reel Big Fish, Operation Ivy hanno contribuito alla crescita e alla propaganda di questa varietà musicale. I Toasters hanno letteralmente trascorso una vita sul palco: più di 4000 concerti e carriera ancora in attività per l’oramai storica band della grande mela, con Hingley come unico membro iniziale rimasto.

I consensi dello Ska Punk attraversano l’Oceano Atlantico e arrivano puntualmente anche in Europa.
Alla fine degli anni ‘90 parte la scalata ai vertici della popolarità degli spagnoli Ska - P. Traendo ispirazione dalle sonorità selvagge dei Clash, abbinano una forte componente Ska, miscelata a dei testi che variano dai racconti della classe operaia spagnola, all’opposizione alla dittatura, fino alla legalizzazione della marijuana. Il successo arriva proprio con “Cannabis”, canzone che inneggia alla fine del proibizionismo delle droghe leggere. Gli Ska - P, inizialmente autoprodotti, firmano con una major e iniziano a farsi conoscere in tutto il mondo con una serie di live e il loro quarto album “Planeta Eskoria”. Conquistano in particolar modo il pubblico sudamericano, ma anche una discreta fetta di ascoltatori italiani.

Nello stivale lo Ska Punk conosce il suo massimo splendore negli anni 2000, uscendo dal consueto mercato di nicchia. Le hit “Supereroi” dei Meganoidi e “Canapa” dei Punkreas circolano spesso sulle radio e televisioni nazionali, a dimostrazione della tesi che lo Ska Punk italiano non è solamente musica da centri sociali.
Viste le tematiche parallele, i Punkreas saranno protagonisti di vari concerti al fianco degli Ska - P. Tra gli altri grandi interpreti dello Ska Punk italiano è obbligatorio citare altri gruppi come Banda Bassotti, Talco e Ashpipe; con gli emergenti Maleducazione Alcolica a fare a spallate per diventare grandi.
Tag: ska, punk, ska-p, punkreas, rancid, toasters

Lascia la tua opinione