english spanish italian

Chillout

Refrigerare le orecchie, il corpo e la mente, questo é il chillout; un ingrediente ottimale per rilassarsi accompagnandosi a ritmi e suoni alleggeriti. Il chillout é una musica eterna che spinge il suo orizzonte solitamente verso il mare, appoggiandosi su comode poltrone e assueffatti da libere tendine che si muovono al rumore del vento.

STAI ASCOLTANDO

2020-01-10

Un sorso di tranquillità al gusto di Chillout

Col termine chillout si definisce, più che uno stile musicale, un contesto che comprende varie tendenze, dall’ambient, alla trance fino alla new age. Lo scopo è suonare musica rilassante, che serva sia da sottofondo ma anche come elemento cardine per raggiungere uno stato fisico e mentale che permetta la rigenerazione, dopo aver magari subito una serata di suoni duri e sincopati. Come genere nacque a metà degli anni ’80. L’esigenza era di avere una musica da mettere in quelle camere di decompressione usate dopo un rave party, per gente che voleva riprendersi dopo una notte di eccessi di vario tipo; l’idea base era di unire musiche come il dub alla musica cosmica. Quest’idea fu poi ripresa dieci anni dopo a Ibiza, in Spagna, da Josè Padilla, il padre del genere, che aggiunse un ambiente jazz al tutto, creando anche un seguito grazie alle molte compilation che sono uscite e continuano a uscire.

Il locale più famoso resta il Cafè del Mar che in poco tempo è divenuto di fama mondiale, dove la parola ’chillout’ non è solo un modo di fare per attirare clienti, ma tutto è studiato per metterli nella disposizione mentale adatta al godimento leggero di musica dai toni tenui e dai ritmi bassissimi. L’ambiente prevede comode poltrone con vista mare e tendine che leggermente si muovono alla brezza, pavimenti con moquette vellutate e drink che servono a mantenere viva la coscienza del momento; lo scopo non è quello di ’stonarsi’ ma di mantenere viva l’attenzione sulla musica che serve come elemento base per arrivare a un rilassamento sia della mente che del corpo.

È caratterizzata da musicisti che possiamo sinceramente definire molto diversi dal punto di vista stilistico, con suoni che vengono riprodotti da un sintetizzatore con campionamenti vocali d’atmosfera; un’altra caratteristica di questi brani è l’estrema lunghezza, in genere sulla ventina di minuti per canzoni che è come se fossero libere di prolungare la loro durata a piacimento per prolungare il gusto nell’ascoltarle. Sono nati veri e propri programmi radiofonici basati su questo genere musicale e perfino stazioni radio totalmente devote a questa musica, in modo che chi la ami non debba nemmeno subire lo stress di cercare la musica preferita, basta sintonizzarsi e c’è sempre quel sound che ci aspetta.
Tag: chillout, rilassamento, ambient, jazz

Lascia la tua opinione