english spanish italian

Neo soul

Hanno voci calde, quella timbrica di bronzo che squilla naturale, e si alimentano della potenza delle parole di cui si fanno messaggeri. Dalla grande Nina de Simone in poi, sono spiriti liberi e profetici che ti portano dentro le loro anime e ti annegano nelle note di pezzi virtuosi e semplici. Talenti naturali, cantano per strada e ipnotizzano i passanti, stelle senza volerlo, rimani nell’incanto di un ricordo lirico che ti sazia e ti lascia affamato di musica. Impareggiabili, inimitabili, nati per cantare.

STAI ASCOLTANDO

2020-07-02

Lauryn Hill, la ragazza da 18 milioni di copie

Sta nella lista dei 500 migliori album secondo la rivista Rolling Stone; la critica lo ha definito uno dei lavori più significativi di tutti i tempi; si è aggiudicato cinque Gramy Awards e ha venduto quasi oltre diciotto milioni di copie. Il fenomeno in questione è anche l’album che ha portato al pubblico mondiale un genere sino ad allora conosciuto e apprezzato soltanto in suolo americano: si tratta di 'The Miseducation of Lauryn Hill', l’album di debutto di Lauryn Hill, e la musica che farà ascoltare a tutto il mondo è il Neo soul, una fusione tra R&B contemporaneo, soul degli anni settanta, e pop rap.
Lauryn nasce nel 1975 nel New Jersey e tutti ve la ricorderete nel ruolo di quella studentessa un po’ discola ma con la passione del canto in Sister Act 2: quella prova da attrice sarà l’espediente per far notare le sue doti canore e lanciarsi nel mondo della musica da solista. Prima di questo, infatti, era stata la voce dei The Fugees, gruppo scioltosi poi nel 1997. All’anno successivo risale l’album che la renderà un’icona della musica d’autore afroamericana e di generi quali il neo soul e l’hip hop soul, 'The Miseducation of Lauryn Hill'. Il primo singolo estratto, 'Doo-wop (that thing)', raggiunge presto la vetta della classifica americana Billboard Hot 100, e altrettanto si piazzeranno nella top-40 i due successivi, 'Ex-factor' e 'Everything is everything'. Le luci dei riflettori, tuttavia, sembrano non fare per Lauryn: dopo il successo dell’album preferisce dedicarsi ai cinque figli e al marito Rohan Marley, figlio di Bob Marley.

I suoi lavori successivi saranno un live nel 2002, dal titolo 'MTV Unplugged No. 2.0', e, dopo la reunion dei The Fugees, esce 'Take it Easy' bocciato dalla critica ma portato comunque in tour per l’Europa. Si può parlare di un vero ritorno alle scene soltanto nel 2009: il singolo 'Repercussion', subito entrato nelle classifiche americane di R&B, e alcune performance in giro per gli States. Arrestata, Ahia!, per evasione fiscale, torna a cantare con 'Neurotic Society'. Partecipa come voce narrante al film 'Concerning Violence', un documentario sulla decolonizzazione dell’Africa a tema razzismo e libertà sociale e, infine, canta nel 2015 per il documentario 'What happened, Miss Simone?' dedicato a Nina Simone, cantante ed attivista.

Anche se ha passato il testimone di voce del neo soul ad altre artiste come Erykah Badu, Lauryn Hill resta sempre il fenomeno degli anni ‘90 legato a questo genere, da cui possiamo sperare ancora tante novità.
Tag: neo, soul, lauryn, hill, documentario
2021-08-05 h: 21:00
Kanye West at Mercedes-Benz Stadium (August 5, 2021)
Atlanta, US

Lascia la tua opinione